RICETTA DI GIUGNO

Posted by OmShantiAyurveda in naturopatia con l'alimentazione | 0 comments

GNOCCHI IN SALSA DI AGRETTI

1 cespo di barba dei frati 1 porro 100 gr di cannellini lessati o ceci o fagioli bianchi a seconda del gruppo sanguigno 600 gr di patate lessate con la buccia in acqua e sale e poi spellate 200/250 gr di farina integrale scegliete il cereale in base al gruppo sanguigno sale, olio extravergine d'oliva, pepe in una ciotola impastate le patate passate allo schiacciapatate la farina e una presa di sale, con le mani create un impasto omogeneo e lasciate riposare in frigo. Per la salsa, in una padella soffriggete il porro tagliato a rondelle nell'olio fino a renderlo croccante, toglietene un pò per decorare i piatti e aggiungete gli agretti lavati e scolati, aggiustate di sale e pepe e fate saltare a fiamma viva finchè saranno cotti circa 5 min, Aggiungete i fagioli e frullate il tutto. Preparate gli gnocchi e cuoceteli in acqua salata, aggiungete acqua di cottura degli gnocchi alla crema frullata per ottenere una salsa morbida e calda, raccogliete gli gnocchi con la schiumarola e impiattate decorando con le rondelle di porro croccanti e servite buon appetito

RICETTA DI MAGGIO

Posted by OmShantiAyurveda in naturopatia con l'alimentazione | 0 comments

cari amici, amiche, una ricetta per un brunch domenicale nutriente e sfiziosa PANKAKES DI PATATE DOLCI                                                                                                                                                                                                            200 ml di latte di soia bio, 50 gr di farina integrale, 50 gr di farina di ceci, 100 gr di patate dolci grattugiate, una piccola cipolla rossa tritata fine, olio extravergine di oliva. RIPIENO 150 gr di rucola o altre verdure, 100 gr di caprino fresco, 20 gr, di uvetta, 30 gr di pinoli, 1 cucchiaio di olio evo, 2 cucchiai di pangrattato, sale e origano. RIPIENO in una padella scaldare l'olio e aggiungere il pangrattato tostare e mescolare. aggiungere  l'uvetta sultanina ammollata e sgocciolata e i pinoli, tostare leggermente. Spegnere e insaporire con l'origano. In una terrina amalgamare il caprino con la rucolatritata. PANKAKES in una terrina amalgamare le due farine con un pizzico di sale e il latte di soia con una frusta perchè non faccia grumi. Incorporare le patate dolci e la cipolla e mescolare bene. In una padella antiaderente scaldate l'olio e e aggiungete un quarto dell'impasto cuocendo bene da entrambi i lati. Togliete dal fuoco, spalmate con il formaggio e rucola e spolverizzate con il pan grattato uvetta e pinoli, servite. buon appetito

CAMMINO PER UNA VITA D’AMARE 10 esercizi per una vita felice (SIAMO AL 6°ESERCIZIO)

Posted by OmShantiAyurveda in Yoga (canale youtube Mauro Bosetti Operatore Olistico) | 0 comments

cari/e, iniziamo oggi un cammino che ci porterà in 10 fasi alla realizzazione dell'amore in e intorno a noi, proviamoci insieme.

1) CARICA DI ENERGIA IL TUO FUTURO

quale è la tua visione di chi vuoi essere e come vuoi vivere la tua vita, se immagini intensamente tutti i giorni, anche solo per pochi minuti, come vuoi essere e come vuoi che sia la tua vita, ma con pensiero positivo, creativo e al presente (importante non pensare che sarà ma che è già desso), tutto ha molta più probabilità di diventare realtà. Disegna un quadro dei tuoi obbiettivi, e medita osservando come è la tua vita in questo nuovo stato di cose. Così dai più energia alla tua visione e l'esistenza cercherà di sostenere questo obiettivo. Naturalmente nel tempo si cambia, l'importante è mantenere un atteggiamento attivo, positivo e amorevole nella costruzione del proprio futuro.

Continuiamo con questo esercizio fino alla prossima fase

namaste

2) IMMERGITI NEL TUO IO SPIRITUALE

prenditi del tempo, se possibile anche più giorni consecutivi, dove staccarti completamente dagli eventi e da tutte le relazione giornaliere, rispetta il silenzio, passa del tempo seduto in meditazione, osservati, cerca di conoscerti a fondo, è anche possibile stare almeno 20 minuti tutti i giorni in questa attitudine spirituale di osservazione

Continuiamo con questo esercizio fino alla prossima fase e cerchiamo di mantenerlo nella vita.

namaste

3) LASCIA ANDARE IL VECCHIO

ogni mattina tieni un diario e scrivi anche con poche parole le cose che ti preoccupano, o un incubo, o un pensiero che ti tormenterebbe per tutto il giorno. Così facendolo, queste cose non esistono più. Se lasci andare i pensieri che non ti servono, ti senti più leggero e creativo.            E' come se disponessi di uno spazio per notare ciò che ti rende felice.

Namaste

4) AIUTA GLI ALTRI

Rivolgere la nostra attenzione al bisogno degli altri, ci dona un grande senso di soddisfazione.                                                                                    Concentrarsi su altre persone, dà la possibilità di impegnarsi, senza essere succubi del risultato.                                                                                  Il Servizio disinteressato ci dimostra che le nostre azioni fanno veramente la differenza nel mondo.                                                                            Puoi rivolgerti all'Ufficio Volontariato del tuo comune, oppure portare a spasso i cani del canile, o praticare Yoga con qualcuno che non lo conosce, se hai un orto regala alcuni frutti del tuo lavoro a chi sai ne ha bisogno, lascia spazio alla tua fantasia...                                                      Incominciamo a fare tutto questo nella vita di tutti i giorni. Lo Yoga entrerà in noi.

Namaste

5) ONORA IL TUO CORPO

la lucidità e la consapevolezza mentale passa anche attraverso il corpo fisico, una cosa importante da fare per noi stessi è la purificazione del nostro corpo. un facile programma di DETOX è questo: ai cambi di stagione o almeno 3 volte l'anno prendiamoci un tempo che va da 1 settimana a 3 settimane e cibiamoci solamente di zuppe, insalate, verdure e 1 pasto al giorno di frutta ben matura, beviamo molta acqua e tisane depuranti, evitiamo completamente zucchero, alcool, caffeina, cereali e latticini, non mangiamo niente tra i pasti, ma beviamo abbondantemente. Scegliendo di fare questo, ci muoviamo verso la salute: ONORIAMO IL NOSTRO CORPO

6) SII AUDACE

Esperimenta, buttati, lanciati con gioia e giocosità nella vita!!!                                                                                                                                          Se di solito la pratica Yoga è concentrata sulle Asana, sugli allineamenti, proviamo a fare delle sessioni di canto di mantra (Kirtan), di risata, giochiamo di più.

Namaste

naturopatia e aromaterapia VINCERE LA SPOSSATEZZA PRIMAVERILE

Posted by OmShantiAyurveda in pillole di benessere naturopatico | 1 comments

cari amici e amiche 2 rimedi favolosi per "tirarci su", in questo periodo sento tutti lamentarsi per una stanchezza cronica che lascia con poche energie. Provate ad inalare il profumo della MENTA (Menta Piperita, Arvensis, Aquatica) mettete 2-3 gocce su di un fazzoletto e durante la giornata annusate a fondo. Nel diffusore, nei luoghi di lavoro o le stanze vissute durante il giorno, ponete  6-8 gocce di VERBENA ODOROSA (attenzione esistono varie verbene e piante con aroma simile, assicuratevi che sia Lippia Citriodora) e respirate il suo aroma agrumato. buona primavera    

MEDITARE SOTTO UN ALBERO

Posted by OmShantiAyurveda in Yoga (canale youtube Mauro Bosetti Operatore Olistico) | 1 comments

cari Yogi e Yogine lo Yoga ci vuole meditativi, è arrivato il bel tempo, perchè non prenderci del tempo per meditare sotto un albero? - meditare sotto un CASTAGNO ci farà sentire più sereni, si allontanerà la tristezza. - sedendosi sotto un FAGGIO si entra in contatto con la propria forza interiore, i conflitti possono essere risolti con calma e fiducia, si recupera sicurezza in se stessi, si vince la paura, la timidezza, si percepisce bontà e bellezza. - la QUERCIA ci induce generosità, con la consapevolezza che la felicità individuale, è conseguente alla felicità collettiva. - il TIGLIO ci porta in uno stato di amorevole gentilezza verso tutti gli esseri viventi a cominciare da noi stessi. - sotto ad un GINKGO BILOBA aumentiamo la concentrazione, la resistenza ed allontaniamo le distrazioni. - sotto la PALMA favoriamo le meditazioni con visualizzazioni. meditare sotto un albero, significa trovare la quiete, radicarsi alla forza e alla saggezza della pianta. om shanti  

Menù di Aprile

Posted by OmShantiAyurveda in naturopatia con l'alimentazione | 0 comments

PILAF DI QUINOA 1 tazza di quinoa - 1/2 radicchio rosso tagliato a listelle - 2 cucchiai di olio evo - 1 cucchiaio colmo di uva passa o ciliegie essiccate o frutta essiccata che volete, tagliata a pezzetti (prugne, albicocche, ecc.) -  un cucchiaio colmo di pistacchi o altri semi oleosi (mandorle noci semi di girasole ecc. tutti tagliuzzati a coltello - 3 cucchiai di prezzemolo fresco tritato grossolanamente - sale e pepe sciacquare la quinoa in un colino fine, e porla in 2 tazze di acqua a bollore in una casseruola, cuocere a fuoco basso, fino a rendere i chicchi morbidi e l'acqua assorbita (15 min). lasciar raffreddare un poco, e versare in una ciotola, con una forchetta sgranare i chicchi e condire con tutti gli altri ingredienti, possiamo aggiungere succo di limone o aceto balsamico (poco) CHILI DI LENTICCHIE 1 cucchiaio di olio evo - 1 tazza di cipolla tritata - 1 peperoncino macinato - 2 spicchi d'aglio tritati e con tolta l'anima - 2 lattine di lenticchie bio scolate e sciacquate gr 400, o meglio lessate da noi al momento - 1 lattina di polpa di pomodoro bio - 1 tazza di chicchi di mais - 1 tazza e 1/2 di acqua - 1 cucchiaino di sale - 2 cucchiaini di cumino - 1 cucchiaino di paprica dolce - 1 pizzico di cannella riscaldare l'olio a fuoco medio in una pentola grande, versare la cipolla e soffriggerla, aggiungere peperoncino e aglio, rosolare 1 minuto e poi aggiungere le lenticchie, il pomodoro, il mais, l'acqua, il sale, il cumino, il peperoncino e la cannella. Portare all'ebollizione, a pentola coperta, abbassare la fiamma e lasciar cuocere circa 30 minuti mescolando ogni tanto.

produrre in casa un ottimo antinfiammatorio muscolare e articolare

Posted by OmShantiAyurveda in ayurveda informa | 0 comments

ghi

cari amici, amiche, la Naturopatia Ayurvedica ci spiega  come farsi il proprio antinfiammatorio in casa, a costi bassissimi e senza controindicazioni, il ghi medicato alla salvia.  Prendete 2 panetti di burro biologico da 250 gr in vendita nei supermercati, una piantina di salvia da supermercato, e mettete il burro e tutte le foglie della piantina (dopo averla ringraziata), in un pentolino d'acciaio, portate lentamente all'ebollizione, incomincerà a fare della schiuma densa e bianca, con una schiumarola gettatela via, continuate a pulire il burro che bolle dalla sua schiuma, ad un certo punto, smette di fare schiuma e dopo un pò, da opaco diventa limpido, mantenendo il colore giallo verdognolo ma trasparente, a questo punto è chiarificato vedrete depositarsi sul fondo una specie di sabbia nera-marrone, a quel punto va tolto immediatamente dal fuoco e dopo poco, colate lentamente in un altro pentolino d'acciaio, facendo attenzione di colare solo il burro fuso e pulito che a questo punto sarà carico dell'olio essenziale di salvia, noto antinfiammatorio. Versate in uno o più vasi di vetro e a questo punto avendo tolto tutta l'acqua non potrà più inrancidire, si può benissimo conservare a temperatura ambiente, usatelo su ogni articolazione dolente o secca, come un unguento, è un ottimo rimedio vi fa profumare un pò di tortellino burro e salvia, ma non ha controindicazioni o effetti collaterali, salvo allergie alla salvia, e funziona. Prendersi cura di sè, è il primo passo per l'autoguarigione.                                                  om shanti

meditazione di marzo

Posted by OmShantiAyurveda in Yoga (canale youtube Mauro Bosetti Operatore Olistico) | 0 comments

cari amici, amiche yogi, yogine, per 21 giorni consecutivi eseguiamo la sera la meditazione della candela.  Accendiamo una candela o un lumino e sediamoci comodi a schiena dritta e ginocchia più basse dell'ombelico, ad occhi aperti fissiamo la fiamma della candela cercando di sbattere il meno possibile gli occhi e lasciarli così lacrimare (gli occhi sono la porta per il fegato, purificando gli occhi, purifichiamo il fegato), immaginiamo di bruciare sulla fiamma tutte le nostre negatività, ansie, preoccupazioni, rabbia, paura, tutte le nostre tossine, fisiche ed emotive. Manteniamo questa attitudine il più a lungo possibile, poi chiudiamo gli occhi e rimaniamo in osservazione del respiro e del silenzio dentro di noi, ricordiamoci appena un pensiero arriva a disturbarci, di tornare immediatamente al respiro, manteniamo questa attitudine il più a lungo possibile. Beviamo una tisana depurante e ... buona notte                                               Mauro

CIRCOLO FUNZIONALE FEGATO/VESCICA BILIARE

Posted by OmShantiAyurveda in pillole di benessere naturopatico | 0 comments

- cari amici è arrivata la primavera, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, la Medicina Esogetica Tedesca (Cromopuntura), l'Ayurveda, la Macrobiotica, e la Naturopatia in genere, in questa stagione il circolo funzionale e gli organi abbinati più sotto pressione sono fegato/vescica biliare. - ho già suggerito dei prodotti casalinghi per depurare e rinforzare il fegato, possiamo aggiungere che l'attività fisica è fondamentale per questo organo. Un'equilibrata e costante attività fisica permetterà di far circolare al meglio l'energia all'interno di questo organo,ottimizzando la circolazione del sangue nei vasi e in tutto il corpo. Il movimento ha anche un indubbia azione sul piano mentale ed emotivo, permettendo così di sciogliere tensioni e stress. Da prediligere le attività aerobiche non esagerate, la nostra solita camminata veloce (Nordic Walking) è l'ideale, e le attività tonificanti, rilassanti e di allungamento, yoga, taiji e stretching.                                                                       la pratica dello stretching dei meridiani è chiaramente indicata. - vediamo ora cosa è il circolo funzionale: è un insieme di organi, metabolismi, parti periferiche (muscoli, organi di senso, vertebre, ecc), attributi psicologici, ed emozioni, il tutto gestito dai meridiani (per dirla in modo molto semplice). - C.F.  Fegato/Vescica Biliare    il dinamismo                                                                                                                                                                                muscoli e tendini in generale, occhi, vista, anche, articolazione ileosacrale, fibromialgia, sciatalgia, talamo e sistema limbico, tonsillapalatina (adenoidi), stipsi, emorroidi, calcoli alla colecisti, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, stanchezza,      rabbia, collera, impulsività, la capacità di mettersi in tensione, di esprimere le emozioni, decidere e reagire, l'adattabilità, la flessibilità, il saper lasciarsi andare.          l'orario di massima attività dei meridiani è: dalle 23 all'1 per la vescica biliare e dall'1 alle 3 per il fegato  

menù di marzo

Posted by OmShantiAyurveda in naturopatia con l'alimentazione | 0 comments

INSALATA TIEPIDA DI QUINOA CON VERZA E CIPOLLA ROSSA cuocete la quinoa, affettate sottilmente una piccola verza, dopo aver staccato le foglie esterne più dure che potrete usare aggiunte ad un brodo vegetale, involtini di verze o altri usi, e una cipolla rossa, in un mortaio pestate uno spicchio d'aglio con i semini di cardamomo dopo aver aperto e gettato la buccia, quando la quinoa è pronta scolate l'eventuale acqua di cottura rimasta e nella stessa pentola aggiungete il pesto e le verdure, condite con extravergine d'oliva, aggiustate di sale FRITTATA AI FUNGHI SHIITAKE lessate al dente alcune patate, affettate finemente una cipolla dorata, e uno spicchio d'aglio, affettate gli shiitake freschi o secchi dopo averli ammollati il gambo si butta (potete usare anche gli champignon),  rosolate in olio la cipolla e l'aglio, poi aggiungete i funghi e le patate cercando di arrostirle, insaporite con salsa di soia, sbattete 4 uova in una ciotola e aggiungete le verdure roventi mescolate e incominciate a far rapprendere l'uovo, in una teglia di silicone da forno, versate il composto e infornate a 180° per 15 minuti avrete la vostra frittata molto più leggera e molto gustosa. UN'INSALATA anche di radici grattugiate (carote, rape, sedano rapa, ecc) e sempre un po di foglie verdi, o a piacimento, completerà il pasto

Blogger: Mauro Bosetti

Il lavoro che svolgo mi permette di confrontarmi continuamente con me stesso e con gli altri oltre che darmi la possibilità di continuare a studiare, metto a disposizione la mia esperienza con sedute di Naturopatia, massaggi Ayurvedici, Reiki e Craniosacrale, Classi di Yoga, Seminari Esperienziali, Conferenze, Campi di Meditazione e Corsi di Nordic e Yoga Walking, avvicinando le persone al benessere psico fisico. Il mio motto è “tutto quello che la scienza può scoprire o sintetizzare, la natura ce lo ha gia dato”

Tanto amore Mauro Swami Deva Yusuf